• Home
  •  > Notizie
  •  > Lara e Michele, ecco chi erano i motociclisti veneti travolti e uccisi da un furgone in Istria

Lara e Michele, ecco chi erano i motociclisti veneti travolti e uccisi da un furgone in Istria

L’incidente avvenuto sulla strada Pisino-Mompaderno. L’uomo, 46 enne di Jesolo, è spirato sul colpo. La donna, 39 enne residente a Noventa Vicentina, è deceduta in ospedale a Pola. Denunciato il conducente del mezzo, un croato di 58 anni 

POLA Tragedia della strada in Istria, vittime due motociclisti residenti in Veneto che hanno perduto la vita sul segmento viario tra Pisino e Mompaderno (Baderna). Due morti originate dal sorpasso azzardato effettuato dal conducente di un furgone, che è stato poi denunciato penalmente. Le persone decedute sono Michele Polesello, 46 anni, nato a Pordenone ma residente a lungo a Oderzo, e di recente trasferitosi a Jesolo; e Lara Bisson, classe 1983, residente a Noventa Vicentina.

L’incidente si è verificato l’altro ieri. Come ha fatto sapere la polizia istriana, il guidatore del furgone targato Fiume, un uomo di 58 anni, procedendo in direzione Mompaderno ha iniziato a sorpassare alcuni veicoli su un tratto di strada pieno di curve e con visibilità ridotta, violando il segnale di divieto di sorpasso e lo spartitraffico continuo. Proprio nel momento in cui il camioncino in fase di sorpasso stava invadendo la corsia sinistra, in direzione opposta è sopraggiunta la due ruote Bmw dei turisti veneti. L’impatto frontale è stato terrificante. Polesello, alla guida della moto, è deceduto all’istante. La donna che viaggiava assieme a lui ha riportato ferite gravissime: è stata subito trasportata a sirene spiegate all’ospedale di Pola dove è giunta in condizioni disperate, tanto che è spirata la sera dello stesso giorno.

Non è stato possibile sapere ieri se i due fossero alloggiati in Istria, ed eventualmente in quale località. Il conducente del furgone è stato intanto denunciato per aver provocato un incidente stradale con esito letale.

Con quest’ultimo incidente sale a 12 il numero delle vittime che si sono registrate sulla rete viaria istriana dall’inizio dell’anno a questa parte, di cui quattro sono i motociclisti.

.

Pubblicato su Il Piccolo