• Home
  •  > Notizie
  •  > Si è spento a 69 anni Giovanni Moro, storico albergatore gradese

Si è spento a 69 anni Giovanni Moro, storico albergatore gradese

Aveva gestito il Castelletto e l’hotel Ai Pini

GRADO. Giovanni Moro, noto albergatore dell’isola, è morto domenica 23 gennaio a 69 anni (ne avrebbe compiuti 70 mercoledì prossimo) a seguito di una malattia.

Moro non era solo un albergatore, bensì si occupava direttamente della cucina essendo un provetto cuoco. Un imprenditore che si era fatto da solo: aveva iniziato a 14 anni svolgendo il mestiere di panettiere in Germania, per poi fare rientro a Grado con i più svariati impegni in hotel fino a quando aveva deciso, a soli vent’anni, di prendersi in carico la gestione di un albergo. Per diversi anni aveva gestito, infatti, il Castelletto, una struttura da anni chiusa lungo la diga, per poi acquisire l’albergo Ai Pini che fu della contessa Gessi. Un albergo punto di riferimento a Pineta al quale aveva apportato notevoli migliorie e servizi. In questa struttura si sono svolti innumerevoli veglioni e feste, perché l’albergo Ai Pini, del resto come per Il Castelletto, Moro aveva lanciato e fatto conoscere, sempre con la collaborazione della moglie Sandra. L’albergo è ora gestito dalla figlia Barbara, mentre l’altro figlio, Marco, è titolare, sempre a Pineta, del bar Agli Specchi.

Tutte attività che si trovano a Pineta, rione per il quale Moro si è notevolmente battuto nell’intento di riportarlo ai tempi che furono, quando c’erano davvero tante attività o quantomeno di ottenere un maggior sviluppo. Lo scomparso ha espresso il desiderio che chi volesse ricordarlo lo faccia non con i fiori ma devolvendo un aiuto a favore della Sogit. I funerali saranno celebrati mercoledì 26 gennaio alle 11.30 nella basilica di Sant’Eufemia. In precedenza, dalle 9.30, sarà esposto nella cappella mortuaria del cimitero.

Pubblicato su Il Piccolo