• Home
  •  > Notizie
  •  > Travolto e ucciso da un suv in bici Domani i funerali

Travolto e ucciso da un suv in bici Domani i funerali

Samuele Gregori, 44 anni, stava andando alle 6 a lavorare al campo di golf di Primero. La funzione in programma alle 9.30 a Sant’Eufemia

GRADO

È passata una settimana dalla tragica morte di Samuele Gregori. Verso le 6 del mattino di lunedì scorso, infatti, il terribile incidente auto-bici che ha causato la morte del ciclista gradese di 44 anni.

Ieri è stata stabilita la data dei funerali che sono stati fissati per domani alle 9.30: si terranno nella patriarcale basilica di Sant’Eufemia. In precedenza, dalle 8 e fino alle 9.15, la salma sarà esposta nella cappella mortuaria del camposanto di Valle Le Cove. Seguirà la cremazione.

Il gradese si stava recando al lavoro in bicicletta (era alle dipendenze del villaggio Primero e, in questo periodo, operava al campo di Golf) quando all’altezza del villaggio Primero, cioè lungo la provincia per Monfalcone di fronte ai campeggi, è stato investito da un suv. Alla guida un uomo originario dei Paesi dell’ex Jugoslavia, che si stava recando anche lui a lavorare fuori dall’isola.

L’impatto è stato violento e le ferite patite da Samuele Gregori lo hanno portato alla morte istantanea. I sanitari del 118 hanno cercato tuttavia di riportarlo in tutte le maniere in vita ma non c’è stato nulla da fare.

La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio degli inquirenti. Gregori, che lascia la madre Iole, il papà Francesco, la sorella Serena era un grande appassionato di musica. Molto conosciuto a Grado per la sua disponibilità, che l’ha portato ad essere anche un volontario della Sogit (i famigliari invitano chi volesse ricordarlo a dare un contributo proprio al sodalizio), Gregori era cugino del sindaco Dario Raugna tanto che figurava anche fra i candidati di Liber@ che corre per l’ormai prossimo rinnovo elettorale. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su Il Piccolo