• Home
  •  > Notizie
  •  > Lutto al Teatro San Carlo, morta la prima arpa Antonella Valenti: era triestina e aveva 55 anni

Lutto al Teatro San Carlo, morta la prima arpa Antonella Valenti: era triestina e aveva 55 anni

NAPOLI.Lutto al Teatro San Carlo di Napoli per la scomparsa di Antonella Valenti, prima arpa dal 1987 dell'orchestra del Massimo lirico partenopeo, morta a 55 anni. Musicista di grande talento e sensibilità, come la ricordano tutti, aveva vinto molti premi anche a livello internazionale e, nel corso della sua lunga carriera, si era esibita anche sui palchi della Scala di Milano e del Regio di Torino. Antonella era nata a Trieste e fin da piccola aveva avuto una grande passione per la musica. A 5 anni aveva cominciato a studiare l’arpa, diplomandosi, poi, con il massimo dei voti al conservatorio Tartini. Tra i tanti premi vinti nel corso della sua carriera, il primo premio al Concorso Internazionale per la formazione dell’Orchestra Giovanile Europea diretta da Claudio Abbado.

Tantissimi i messaggi di cordoglio da parte di fan, colleghi, musicisti e appassionati di musica di tutto il mondo. “Ci sono notizie che non vorresti mai ricevere e ancor meno dare – scrive Gaetano De Rosa su Facebook – Antonella Valenti ci ha lasciati: amava immensamente la musica, il suo Teatro e in modo viscerale Napoli. Ricordarla così bella, sorridente è una piccola consolazione in un momento di grande dolore. Buon viaggio”. “Dolce e sensibile Amica – la ricorda commosso Sergio Valentino – amante dei gatti, della Musica, della Bellezza, dell'Arte e della vita. Con te se ne va un raggio di sole, che oggi si è fuso alla Luce infinita e misteriosa del Cielo.Che Dio ti abbracci nel suo Amore. A noi resta solo un grande vuoto, e un immenso sconforto”.

“Mi si è spezzato il cuore – aggiunge Enrico – Ricorderò Antonella come una tra le migliori persone che ho conosciuto: dolce, piena di umanità, oltre che grande musicista. Sincere condoglianze al marito Leonardo”. “Dolce Antonella – scrive Carmela – non mi aspettavo questa terribile notizia. Abbiamo perso con te quel suono bellissimo che vibrava in tutto il Teatro che tanto amavi”

Pubblicato su Il Piccolo