• Home
  •  > Notizie
  •  > Una panchina azzurra per le vittime Covid-19

Una panchina azzurra per le vittime Covid-19

Iniziativa della Lilt e del Comune. La seduta è stata creata originariamente come omaggio ai morti ditumore

A due passi dal duomo di Monfalcone, è comparsa, inserita nel giardino sempre più fiorito di piazza dell’Unità, una panchina azzurra.

Nata come elemento di sensibilizzazione nei confronti dei tumori maschili per volontà della Lega italiana lotta ai tumori dell’Isontino, la seduta si è però trasformata per l’amministrazione comunale anche in una dedica ai mariti, padri, fratelli, nonni che in questi mesi si sono spenti in Italia uccisi dal coronavirus.

«È la popolazione maschile a essere colpita dalle forme più gravi e quindi è sorto spontaneo il desiderio che potesse ricordare anche tutti i pazienti di coronavirus», spiega l’assessore all’Ambiente Sabina Cauci, che ha seguito il progetto assieme alla Lilt isontina. La panchina, già in dotazione al giardino e ridipinta dal personale operaio comunale, per ora è affiancata solo dal pannello della Lilt che ne spiega la ragione e fornisce le indicazioni così da saperne di più in tema di prevenzione dei tumori maschili. Non c’è quindi al momento un legame ufficiale, ma solo ideale, con le vittime maschili del Covid-19. L’assessore non esclude del resto che possa essere scelto un segno capace di ricordare tutte le persone scomparse a causa del coronavirus. Magari nel “giardino del benessere”, quello che il Comune ha creato in un’area più periferica di una città che ha pagato e sta pagando un prezzo altissimo all’esposizione all’amianto pensando ai cittadini colpiti da patologie pneumologiche. Lo spazio verde, intitolato a Oriana Fallaci, la scrittrice e giornalista morta per un tumore ai polmoni, è stato riempito di essenze i cui pollini hanno basso potere allergenico, come corbezzoli e ibischi, e specie come il biancospino e il lillà che hanno ottime capacità di assorbire l’anidride carbonica e le polveri sottili. «Uno dei pochi dati positivi delle ultime settimane è proprio quello della qualità dell’aria, che così a Monfalcone non si respirava da tempo», aggiunge Cauci. La panchina inserita nel giardino di piazza Unità rientra in ogni caso nella campagna “Percorso azzurro” patrocinata dal ministero della Salute e promossa per il 23 marzo con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce del tumore maschile. La Lilt ha così invitato i Comuni a colorare di azzurro una panchina della città per coinvolgere tutta la cittadinanza sull’importanza della prevenzione oncologica. Il Comune di Monfalcone ha quindi aderito all’invito, dopo aver collocato nello stesso spazio verde a fine novembre una seduta dipinta di rosa per ricordare 365 giorni all’anno l’importanza della prevenzione dei tumori al seno. —

LA.BL.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su Il Piccolo