• Home
  •  > Notizie
  •  > È morta la madre di Franco Cicciarella

È morta la madre di Franco Cicciarella

Il suo nome e il suo carattere erano noti a tutti. Come la sofferenza che l’aveva pervasa quando, nel 2004, aveva perso un figlio in circostanze drammatiche. Sofferenze che hanno caratterizzato anche...

Il suo nome e il suo carattere erano noti a tutti. Come la sofferenza che l’aveva pervasa quando, nel 2004, aveva perso un figlio in circostanze drammatiche. Sofferenze che hanno caratterizzato anche gli ultimi anni della sua vita terrena. È scomparsa l’altra sera, a 83 anni, Gabriella Puntin (foto), una singolare figura di letteratura naif, collaboratrice più volte con la sua abile penna al numero unico della Pro loco di Monfalcone “La Cantada” nella quale s’era espressa con i suoi racconti. Gabriella Puntin è stata anche una persona di straordinaria carica umana, altruista e generosa, sempre pronta a dare una mano. Era la madre di Franco Cicciarella, il portuale morto nel 2004 in un incidente di lavoro e in memoria del quale s’è costituita l’associazione “Carico sospeso” che, proprio sulla base di questo tragico evento, ha voluto e vuole portare alla ribalta la necessità che ci sia sempre maggior sicurezza sui posti di lavoro. Ed anche perché le famiglie che debbono sopportare questo lutto non siano lasciate sole. Gabriella, negli anni passati, quando la salute glielo aveva permesso, aveva dato una mano considerevole alla causa di questo sodalizio. Lascia altri tre figli, Corrado, Emilio e Riccardo. Una perdita gravissima per tutta la comunità e proprio in queste ore stanno giungendo alla famiglia molte attestazioni di affetto e di stima. I funerali di Gabriella Puntin saranno celebrati lunedi, alle 10, nella chiesa parrocchiale di Sant’Andrea apostolo, a Pieris, il suo paese natale. Il corteo funebre muoverà poco prima dalla camera ardente che è stata allestita all’obitorio dell’ospedale di San Polo dov’era ricoverata. Per espressa volontà della defunta non saranno graditi fiori ma opere di bene. (lu. pe.)

Pubblicato su Il Piccolo